Declension of the terms Reduce, Reuse, Recycle in relation to urban development, nowadays offers the opportunity for a new generation of spaces and architectures that interpret construction – dilapidated, neglected worn out or abandoned – as a real resource and hence value. Renewal activities concern new programmes and projects for rethinking uses, meanings and values which existing construction – from the individual building to the neighbourhood – contain and which can change. Indeed, nowadays, a series of design approaches can be acknowledged and consolidated; European best practices which reinterpret renewal projects – including energy regeneration –, not limiting themselves to technological and typological updating of buildings, but also to urban and social implications. The paper proposes to document these advanced reference scenarios, flanked by educational experimentation and research being performed in case studies developed together with Rome’s local building authority (ATER)

La declinazione dei termini Reduce, Reuse, Recycle in rapporto allo sviluppo urbano, offre oggi l’opportunità che possa nascere una generazione di spazi e architetture che interpretino il costruito – consumato, trascurato degradato usurato o abbandonato – come vera risorsa, quindi valore. Le azioni di valorizzazione riguardano nuovi programmi e progetti per ripensare gli usi, i significati e i valori che il costruito esistente – dall’edificio al quartiere – contiene e che può modificare. Sono oggi infatti riconoscibili e consolidati una serie di atteggiamenti progettuali propri delle best practices europee che reinterpretano gli interventi di riqualificazione – anche energetica – non limitandosi ad adeguamenti tecno-tipologici dei manufatti edilizi, ma anche alle implicazioni urbane e sociali. Il testo si propone di documentare tali scenari avanzati di riferimento affiancandoli alle sperimentazioni didattiche e di ricerca in corso di elaborazione nei casi di studio sviluppati di concerto con l’Ater di Roma.

La riqualificazione architettonica e ambientale di un quartiere moderno di edilizia residenziale pubblica a Roma. Un caso studio a Roma Architectural and environmental retrofit of public social housing: opportunity for contemporary city. A case history in Rome / Paris, Spartaco; Bianchi, Roberto. - In: TECHNE. - ISSN 2239-0243. - ELETTRONICO. - n.10:Rigenerazione Urbana(2015), pp. 204-213. [10.13128/Techne-17517]

La riqualificazione architettonica e ambientale di un quartiere moderno di edilizia residenziale pubblica a Roma. Un caso studio a Roma Architectural and environmental retrofit of public social housing: opportunity for contemporary city. A case history in Rome

PARIS, Spartaco;BIANCHI, ROBERTO
2015

Abstract

La declinazione dei termini Reduce, Reuse, Recycle in rapporto allo sviluppo urbano, offre oggi l’opportunità che possa nascere una generazione di spazi e architetture che interpretino il costruito – consumato, trascurato degradato usurato o abbandonato – come vera risorsa, quindi valore. Le azioni di valorizzazione riguardano nuovi programmi e progetti per ripensare gli usi, i significati e i valori che il costruito esistente – dall’edificio al quartiere – contiene e che può modificare. Sono oggi infatti riconoscibili e consolidati una serie di atteggiamenti progettuali propri delle best practices europee che reinterpretano gli interventi di riqualificazione – anche energetica – non limitandosi ad adeguamenti tecno-tipologici dei manufatti edilizi, ma anche alle implicazioni urbane e sociali. Il testo si propone di documentare tali scenari avanzati di riferimento affiancandoli alle sperimentazioni didattiche e di ricerca in corso di elaborazione nei casi di studio sviluppati di concerto con l’Ater di Roma.
Declension of the terms Reduce, Reuse, Recycle in relation to urban development, nowadays offers the opportunity for a new generation of spaces and architectures that interpret construction – dilapidated, neglected worn out or abandoned – as a real resource and hence value. Renewal activities concern new programmes and projects for rethinking uses, meanings and values which existing construction – from the individual building to the neighbourhood – contain and which can change. Indeed, nowadays, a series of design approaches can be acknowledged and consolidated; European best practices which reinterpret renewal projects – including energy regeneration –, not limiting themselves to technological and typological updating of buildings, but also to urban and social implications. The paper proposes to document these advanced reference scenarios, flanked by educational experimentation and research being performed in case studies developed together with Rome’s local building authority (ATER)
File allegati a questo prodotto
File Dimensione Formato  
Paris_Riqualificazion_2015.pdf

accesso aperto

Note: Articolo
Tipologia: Versione editoriale (versione pubblicata con il layout dell'editore)
Licenza: Creative commons
Dimensione 1.8 MB
Formato Adobe PDF
1.8 MB Adobe PDF Visualizza/Apri PDF

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: https://hdl.handle.net/11573/841333
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus 1
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact