L’eroe romanzesco e la responsabilità del male: due esempi (Goethe, Rousseau)