This paper offers a critical reading of the motivations underlying the Supreme Court's decision. The provision is hardly consistent with domestic criminal associations, whether considering its unsatisfactory wording with no bearing on the Italian criminal system.

La nota offre una lettura critica delle motivazioni che sorreggono la decisione della Corte. L’affermata compatibilità tra l’aggravante e i tradizionali reati associativi sembra forzare il dato normativo, di per sé insufficiente e costruito su una terminologia estranea all’ordinamento italiano.

L'aggravante della transnazionalità al vaglio delle Sezioni unite: la circostanza si applica anche ai reati associativi

CAVALLONE, GIULIA
2014

Abstract

La nota offre una lettura critica delle motivazioni che sorreggono la decisione della Corte. L’affermata compatibilità tra l’aggravante e i tradizionali reati associativi sembra forzare il dato normativo, di per sé insufficiente e costruito su una terminologia estranea all’ordinamento italiano.
This paper offers a critical reading of the motivations underlying the Supreme Court's decision. The provision is hardly consistent with domestic criminal associations, whether considering its unsatisfactory wording with no bearing on the Italian criminal system.
File allegati a questo prodotto
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/11573/542618
 Attenzione

Attenzione! I dati visualizzati non sono stati sottoposti a validazione da parte dell'ateneo

Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact