Incarichi dirigenziali e giurisdizione: una decisione prudentemente "minimalista"