Scienza e razzismo: un caso italiano