Degradazione del glutine con batteri lattici e proteasi fungine: nuove prospettive per la patologia celiaca