Sul finanziamento pubblico all'editoria: un'occasione mancata per la Corte?