The Author examines the question of the constitutionality of art. 47-ter, comma 1-ter ord. pen. in the part in which this provision of law does not provide for the application of domicile detention even in cases of serious psychic infirmity occurred during the execution of the sentence. In particular, we hi-ghlight the criticality of the prison legislation with specific reference to the absence of alternative tools to imprisonment for the inmate in pain under penalty of over four years, suffering from serious psychic pathology occurred, given the inapplicability of both articles. 146, 147 and 148 c.p. both of the domici-liary detention c.d. "Humanitarian" ex art. 47-ter paragraph 1-ter ord. pen., in the absence of a reference - in the aforementioned provision of the law - to the norm referred to in art. 148 p.p.​

L’Autrice esamina la questione di legittimità costituzionale dell’art. 47-ter, comma 1-ter ord. pen. nella parte in cui detta previsione di legge non prevede l’applicazione della detenzione domiciliare anche nelle ipotesi di grave infermità psichica sopravvenuta durante l’esecuzione della pena. In particolare, si evidenziano le criticità della normativa penitenziaria con riferimento specifico all’assenza di strumenti alternativi alla detenzione carceraria per il detenuto in esecuzione pena con residuo superiore a quattro anni, affetto da grave patologia psichica sopravvenuta, stante l’inapplicabilità sia degli artt. 146, 147 e 148 c.p. sia della detenzione domiciliare c.d. “umanitaria” ex art. 47-ter comma 1-ter ord. pen., in as-senza di rinvio –nella citata disposizione di legge- alla norma di cui all’art. 148 c.p.

La detenzione intramuraria “obbligata” del soggetto affetto da grave infermità psichica e l’assenza di strumenti alternativi idonei ad assicurare un trattamento conforme ai principi costituzionali e convenzionali / MANI, NICOLETTA. - In: ARCHIVIO PENALE. - ISSN 2384-9479. - ELETTRONICO. - 2(2018).

La detenzione intramuraria “obbligata” del soggetto affetto da grave infermità psichica e l’assenza di strumenti alternativi idonei ad assicurare un trattamento conforme ai principi costituzionali e convenzionali

Nicoletta Mani
2018

Abstract

L’Autrice esamina la questione di legittimità costituzionale dell’art. 47-ter, comma 1-ter ord. pen. nella parte in cui detta previsione di legge non prevede l’applicazione della detenzione domiciliare anche nelle ipotesi di grave infermità psichica sopravvenuta durante l’esecuzione della pena. In particolare, si evidenziano le criticità della normativa penitenziaria con riferimento specifico all’assenza di strumenti alternativi alla detenzione carceraria per il detenuto in esecuzione pena con residuo superiore a quattro anni, affetto da grave patologia psichica sopravvenuta, stante l’inapplicabilità sia degli artt. 146, 147 e 148 c.p. sia della detenzione domiciliare c.d. “umanitaria” ex art. 47-ter comma 1-ter ord. pen., in as-senza di rinvio –nella citata disposizione di legge- alla norma di cui all’art. 148 c.p.
The Author examines the question of the constitutionality of art. 47-ter, comma 1-ter ord. pen. in the part in which this provision of law does not provide for the application of domicile detention even in cases of serious psychic infirmity occurred during the execution of the sentence. In particular, we hi-ghlight the criticality of the prison legislation with specific reference to the absence of alternative tools to imprisonment for the inmate in pain under penalty of over four years, suffering from serious psychic pathology occurred, given the inapplicability of both articles. 146, 147 and 148 c.p. both of the domici-liary detention c.d. "Humanitarian" ex art. 47-ter paragraph 1-ter ord. pen., in the absence of a reference - in the aforementioned provision of the law - to the norm referred to in art. 148 p.p.​
esecuzione della pena; grave infermità psichica sopravvenuta; detenzione domiciliare “in deroga”; rinvio dell’esecuzione della pena; alternative alla detenzione carceraria
01 Pubblicazione su rivista::01c Nota a sentenza
La detenzione intramuraria “obbligata” del soggetto affetto da grave infermità psichica e l’assenza di strumenti alternativi idonei ad assicurare un trattamento conforme ai principi costituzionali e convenzionali / MANI, NICOLETTA. - In: ARCHIVIO PENALE. - ISSN 2384-9479. - ELETTRONICO. - 2(2018).
File allegati a questo prodotto
File Dimensione Formato  
Mani_La-detenzione_2018.pdf

solo gestori archivio

Note: http://www.archiviopenale.it/la-detenzione-intramuraria-obbligata-del-soggetto-affetto-da-grave-infermita-psichica-e-lassenza-di-strumenti-alternativi-idonei-ad-assicurare-un-/articoli/16432
Tipologia: Versione editoriale (versione pubblicata con il layout dell'editore)
Licenza: Tutti i diritti riservati (All rights reserved)
Dimensione 90.39 kB
Formato Adobe PDF
90.39 kB Adobe PDF   Visualizza/Apri   Richiedi una copia

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: https://hdl.handle.net/11573/1152535
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus 0
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact