The article analyzes the case of branded webseries, as a new tool of communication fro brands, between participatory culture phenomenon, user generated content (UGC), serial narratives and new marketing strategies managed by brands.

L’articolo analizza il caso delle branded webseries, quale luogo d’incontro tra il fenomeno della cultura partecipativa, tipico degli user generated content (UGC), la forma narrativa seriale e le nuove strategie di marketing intraprese dai brand. Si tratta di produzioni strategiche in quanto tengono insieme tre aspetti decisivi riguardanti i pubblici/consumatori contemporanei: in primo luogo un contesto socio-economico dove i brand continuano ad acquistare un’importanza strategica nella vita quotidiana delle persone. In secondo luogo, l’importanza della serialità – prevalentemente ma non esclusivamente quella televisiva – che rappresenta una forma narrativa ed una pratica di consumo culturale significativa. Infine la centralità del web quale ambiente mediale convergente, sempre più frequentato da consumatori, produttori, pubblici e brand. La mappatura che viene proposta in questo contributo è stata strutturata secondo sei dimensioni sulla base delle quali sono state analizzate circa trenta case histories italiane: il bilanciamento tra innovazione e continuità rispetto al formato della spot televisivo seriale; la brand prominence; la funzione comunicativa; la rimediazione; la transmedialità; e infine la fedeltà rispetto al linguaggio degli UGC.

Branded webseries: comunicare i brand tra web e serialità / Ando', Romana; Corsini, Fabio. - In: IMAGO. - ISSN 2038-5536. - STAMPA. - 13:13(2016), pp. 61-81.

Branded webseries: comunicare i brand tra web e serialità

Romana Ando'
;
CORSINI, FABIO
2016

Abstract

L’articolo analizza il caso delle branded webseries, quale luogo d’incontro tra il fenomeno della cultura partecipativa, tipico degli user generated content (UGC), la forma narrativa seriale e le nuove strategie di marketing intraprese dai brand. Si tratta di produzioni strategiche in quanto tengono insieme tre aspetti decisivi riguardanti i pubblici/consumatori contemporanei: in primo luogo un contesto socio-economico dove i brand continuano ad acquistare un’importanza strategica nella vita quotidiana delle persone. In secondo luogo, l’importanza della serialità – prevalentemente ma non esclusivamente quella televisiva – che rappresenta una forma narrativa ed una pratica di consumo culturale significativa. Infine la centralità del web quale ambiente mediale convergente, sempre più frequentato da consumatori, produttori, pubblici e brand. La mappatura che viene proposta in questo contributo è stata strutturata secondo sei dimensioni sulla base delle quali sono state analizzate circa trenta case histories italiane: il bilanciamento tra innovazione e continuità rispetto al formato della spot televisivo seriale; la brand prominence; la funzione comunicativa; la rimediazione; la transmedialità; e infine la fedeltà rispetto al linguaggio degli UGC.
978 88 6897 068 0
The article analyzes the case of branded webseries, as a new tool of communication fro brands, between participatory culture phenomenon, user generated content (UGC), serial narratives and new marketing strategies managed by brands.
File allegati a questo prodotto
File Dimensione Formato  
Ando-Corsini_Branded-webseries_2016.pdf

solo gestori archivio

Tipologia: Versione editoriale (versione pubblicata con il layout dell'editore)
Licenza: Tutti i diritti riservati (All rights reserved)
Dimensione 840.67 kB
Formato Adobe PDF
840.67 kB Adobe PDF   Visualizza/Apri   Richiedi una copia

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: https://hdl.handle.net/11573/1091770
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact