Etnografia della contingenza: postcritica come ricerca delle connessioni