Gli Autori descrivono il comportamento di pronto soccorso ambulatoriale che deve tenere un oculista di fronte ad un ipertono. Per quanto riguarda l’ipertono acuto da glaucoma da angolo chiuso primario acuto da blocco pupillare o da iride a plateau è imperativo ridurre il dolore e la pressione oculare del paziente. Si potranno così utilizzare farmaci sistemici e topici non dimenticando mai le loro controindicazioni. Contemporaneamente alla terapia medica si potrà procedere ad una indentazione corneale con lente di Zeiss. Se tale terapia farmacologica e fisica dovesse fallire, già dopo poche ore, si dovrà procedere ad una paracentesi della camera anteriore e se necessario ad una goniosinechiolisi. Dopo questo intervento, se riuscito, si potrà procedere dopo diverse ore ad una iridotomia Nd-YAG laser in ambo gli occhi. In effetti, tale trattamento può precedere la paracentesi se lo strumento è a pronta disposizione dell’oculista. Si potrà anche eseguire una iridoplastica periferica specie nelle iridi a plateau o una pupilloplastica se l’iridotomia e l’iridoplastica falliscono. Peraltro, in caso di insuccesso, cioè in presenza di una chiusura sinechiale per 270° o più sarà necessario procedere ad un intervento filtrante.

Il glaucoma ad angolo chiuso primario acuto / Pescosolido, Nicola; M., Accorinti; R., Rosa. - In: OFTALMOLOGIA SOCIALE. - ISSN 2038-3193. - STAMPA. - 20:4(1997), pp. 17-26.

Il glaucoma ad angolo chiuso primario acuto

PESCOSOLIDO, Nicola;
1997

Abstract

Gli Autori descrivono il comportamento di pronto soccorso ambulatoriale che deve tenere un oculista di fronte ad un ipertono. Per quanto riguarda l’ipertono acuto da glaucoma da angolo chiuso primario acuto da blocco pupillare o da iride a plateau è imperativo ridurre il dolore e la pressione oculare del paziente. Si potranno così utilizzare farmaci sistemici e topici non dimenticando mai le loro controindicazioni. Contemporaneamente alla terapia medica si potrà procedere ad una indentazione corneale con lente di Zeiss. Se tale terapia farmacologica e fisica dovesse fallire, già dopo poche ore, si dovrà procedere ad una paracentesi della camera anteriore e se necessario ad una goniosinechiolisi. Dopo questo intervento, se riuscito, si potrà procedere dopo diverse ore ad una iridotomia Nd-YAG laser in ambo gli occhi. In effetti, tale trattamento può precedere la paracentesi se lo strumento è a pronta disposizione dell’oculista. Si potrà anche eseguire una iridoplastica periferica specie nelle iridi a plateau o una pupilloplastica se l’iridotomia e l’iridoplastica falliscono. Peraltro, in caso di insuccesso, cioè in presenza di una chiusura sinechiale per 270° o più sarà necessario procedere ad un intervento filtrante.
1997
01 Pubblicazione su rivista::01a Articolo in rivista
Il glaucoma ad angolo chiuso primario acuto / Pescosolido, Nicola; M., Accorinti; R., Rosa. - In: OFTALMOLOGIA SOCIALE. - ISSN 2038-3193. - STAMPA. - 20:4(1997), pp. 17-26.
File allegati a questo prodotto
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: https://hdl.handle.net/11573/90215
 Attenzione

Attenzione! I dati visualizzati non sono stati sottoposti a validazione da parte dell'ateneo

Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact