According to Peter Osborne contemporary art is a normative concept capable to secure the autonomy of art. From this point of view contemporary art is “postconceptual” art, because nowadays the art/non-art distinction has to be thought as a theoretical reflexive (conceptual) practice. The form of contemporary artwork is a paradoxical distributive unity of space-time. Furthermore, the immaterial, digital nature of the artistic practices needs that the autonomous dimension of art has to be thought in terms of “non-places”. From this point of view, the radically distributive character of the unity of the work, and the globally transnational character of the art space are the primary markers of contemporary art

Secondo Peter Osborne l’arte contemporanea è un concetto normativo in grado di garantire l’autonomia dell’arte. Da questo punto di vista l’arte contemporanea è arte “postconcettuale”, perché al giorno d’oggi la distinzione tra arte/non-arte deve essere pensata come una pratica teorica riflessiva (concettuale). La forma dell’opera d’arte contemporanea è una paradossale unità distributiva dello spazio-tempo. Inoltre, la natura immateriale e digitale delle pratiche artistiche richiede che la dimensione autonoma dell’arte sia pensata in termini di “non-luoghi”. Da questo punto di vista, il carattere radicalmente distributivo dell’unità dell’opera e il carattere globalmente transnazionale dello spazio artistico sono i segni primari dell’arte contemporanea

Il non-luogo dell’arte contemporanea / Marchetti, Luca. - In: RIVISTA DI ESTETICA. - ISSN 0035-6212. - STAMPA. - 1, 2016:61(2016), pp. 114-126.

Il non-luogo dell’arte contemporanea

MARCHETTI, Luca
2016

Abstract

Secondo Peter Osborne l’arte contemporanea è un concetto normativo in grado di garantire l’autonomia dell’arte. Da questo punto di vista l’arte contemporanea è arte “postconcettuale”, perché al giorno d’oggi la distinzione tra arte/non-arte deve essere pensata come una pratica teorica riflessiva (concettuale). La forma dell’opera d’arte contemporanea è una paradossale unità distributiva dello spazio-tempo. Inoltre, la natura immateriale e digitale delle pratiche artistiche richiede che la dimensione autonoma dell’arte sia pensata in termini di “non-luoghi”. Da questo punto di vista, il carattere radicalmente distributivo dell’unità dell’opera e il carattere globalmente transnazionale dello spazio artistico sono i segni primari dell’arte contemporanea
According to Peter Osborne contemporary art is a normative concept capable to secure the autonomy of art. From this point of view contemporary art is “postconceptual” art, because nowadays the art/non-art distinction has to be thought as a theoretical reflexive (conceptual) practice. The form of contemporary artwork is a paradoxical distributive unity of space-time. Furthermore, the immaterial, digital nature of the artistic practices needs that the autonomous dimension of art has to be thought in terms of “non-places”. From this point of view, the radically distributive character of the unity of the work, and the globally transnational character of the art space are the primary markers of contemporary art
File allegati a questo prodotto
File Dimensione Formato  
Marchetti_Non-luogo_2016.pdf

accesso aperto

Tipologia: Versione editoriale (versione pubblicata con il layout dell'editore)
Licenza: Tutti i diritti riservati (All rights reserved)
Dimensione 441.81 kB
Formato Adobe PDF
441.81 kB Adobe PDF Visualizza/Apri PDF

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/11573/869572
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus 0
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact