Lavoro astratto e senso della modernità in Marx: sui limiti del marxismo analitico