L'identità, la morte, l'ago della memoria. Salva con nome di Antonella Anedda