<<La cosa giusta, per la ragione sbagliata>>: qualche spunto (e qualche perplessità) a partire dalla sentenza della Corte di Cassazione n. 26821/2014.