ABORTO FARMACOLOGICO E ATTIVITÀ DI SECONDAMENTO: LA DISOBBEDIENZA INTERMITTENTE NELLA DIMENSIONE DEI DOVERI