Su Pinocchio e le sue trasposizioni intersemiotiche