Now in the twenty-first century we are faced with the need, if not urgency, to analyze the phenomenon of mondialization from the perspective of literary-critical. It can be said that in view of the fact that the phenomenon of mondialization is not just about social and political, but also the cultural one, and that everything is happening before our eyes, a process that takes place very quickly. Should be advised, therefore, the urgent need to put our attention on new types of culture that are now preparing for or are being developed, which can be called 'creole'. A population that mostly offers the possibility to understand the birth and development of this new type of culture is certainly Cape Verde, which has never stopped seeking their own identity, which is not attributable to Europe, but not totally to Africa and with a broad literary landscape, consisting of, among other things, even from a considerable poetic production. In particular, it is considered one of the poets of this land, which seems to fully express the essence of capeverdian identity: is Pedro Corsino Azevedo, author of poem Terra Longe, that in a few verses contains all the typical subjects of this identity as the traditional intellectual attraction and repulsion, which is instilled in the capeverdian by the land far, the Metropolis

Giunti ormai al ventunesimo secolo ci si trova davanti alla necessità, se non all’urgenza, di analizzare il fenomeno della mondializzazione dal punto di vista critico-letterario. Si può affermare questo in considerazione del fatto che il fenomeno della mondializzazione non riguarda solo il piano sociale e politico, ma anche e soprattutto quello culturale, e che tutto ciò sta avvenendo sotto i nostri occhi: un processo che si svolge molto velocemente. È necessario avvertire, quindi, l’urgenza di porre la nostra attenzione sui nuovi tipi di cultura che stanno ora preparandosi o che sono in fase di sviluppo, i quali possono essere definiti ‘creoli’ . Una delle popolazioni che maggiormente offre la possibilità di comprendere la nascita e lo sviluppo di questo nuovo tipo di cultura è sicuramente quella capoverdiana, che non ha mai smesso di cercare un’identità propria, che non è ascrivibile all’Europa, ma nemmeno totalmente all’Africa. Per comprenderne, quindi, i caratteri un osservatorio particolarmente utile è la cultura di Capo Verde, che presenta un ampio panorama letterario, costituito, tra l’altro, anche da una notevole produzione poetica. In particolare viene preso in esame uno dei poeti di questa terra, che sembra esprimere compiutamente l’essenza dell’identità capoverdiana: è Pedro Corsino Azevedo , autore della poesia Terra Longe , sopra interamente trascritta:

Elementi di 'poetica creola' in una poesia di Pedro Corsino Azevedo

MEDAGLIA, Francesca
2012

Abstract

Giunti ormai al ventunesimo secolo ci si trova davanti alla necessità, se non all’urgenza, di analizzare il fenomeno della mondializzazione dal punto di vista critico-letterario. Si può affermare questo in considerazione del fatto che il fenomeno della mondializzazione non riguarda solo il piano sociale e politico, ma anche e soprattutto quello culturale, e che tutto ciò sta avvenendo sotto i nostri occhi: un processo che si svolge molto velocemente. È necessario avvertire, quindi, l’urgenza di porre la nostra attenzione sui nuovi tipi di cultura che stanno ora preparandosi o che sono in fase di sviluppo, i quali possono essere definiti ‘creoli’ . Una delle popolazioni che maggiormente offre la possibilità di comprendere la nascita e lo sviluppo di questo nuovo tipo di cultura è sicuramente quella capoverdiana, che non ha mai smesso di cercare un’identità propria, che non è ascrivibile all’Europa, ma nemmeno totalmente all’Africa. Per comprenderne, quindi, i caratteri un osservatorio particolarmente utile è la cultura di Capo Verde, che presenta un ampio panorama letterario, costituito, tra l’altro, anche da una notevole produzione poetica. In particolare viene preso in esame uno dei poeti di questa terra, che sembra esprimere compiutamente l’essenza dell’identità capoverdiana: è Pedro Corsino Azevedo , autore della poesia Terra Longe , sopra interamente trascritta:
Now in the twenty-first century we are faced with the need, if not urgency, to analyze the phenomenon of mondialization from the perspective of literary-critical. It can be said that in view of the fact that the phenomenon of mondialization is not just about social and political, but also the cultural one, and that everything is happening before our eyes, a process that takes place very quickly. Should be advised, therefore, the urgent need to put our attention on new types of culture that are now preparing for or are being developed, which can be called 'creole'. A population that mostly offers the possibility to understand the birth and development of this new type of culture is certainly Cape Verde, which has never stopped seeking their own identity, which is not attributable to Europe, but not totally to Africa and with a broad literary landscape, consisting of, among other things, even from a considerable poetic production. In particular, it is considered one of the poets of this land, which seems to fully express the essence of capeverdian identity: is Pedro Corsino Azevedo, author of poem Terra Longe, that in a few verses contains all the typical subjects of this identity as the traditional intellectual attraction and repulsion, which is instilled in the capeverdian by the land far, the Metropolis
File allegati a questo prodotto
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/11573/537799
 Attenzione

Attenzione! I dati visualizzati non sono stati sottoposti a validazione da parte dell'ateneo

Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact