The spread and success of international comparisons carried out by the OECD is, in recent years, a reality for everyone working in the field of education: researchers, policy makers, school administrators, teachers, professionals, mass media and public opinion. The interview that opens this issue of Scuola Democratica is particularly interesting because it allows "to see inside the lines" of development of research and analysis conducted by the OECD in the Education field: the guidelines which is based indicator system (and their evolution over time), the ongoing projects, the new projects (and their differences compared to other international surveys and researches). Andreas Schleicher, Head of the Indicators and Analysis Division of the OECD, and Director of the PISA survey, explains, from his point of view, the responses and strategies that education systems will have to give respect to new global (and local) challenges. Schleicher shows how it is implementing a transition from the world of knowledge understood as an immobile "stock of knowledge" to a world where the knowledge is an interconnected flow constantly moving. During the interview Schleicher also highlights the strengths, weaknesses and possible ways of improving systems and methods of measures proposed by the OECD. In the interview it has been found the strategic vision of OECD with respect to what is "good" education in relation to differences between national education systems.

La diffusione e l’affermazione delle comparazioni internazionali svolta ormai da anni dall’OCSE è ormai sotto gli occhi di tutti: ricercatori, policy makers, dirigenti scolastici, docenti, professionisti del mondo dell’ education, mass media e opinione pubblica. L’intervista che apre questo numero di Scuola Democratica è particolarmente interessante perché permette di “vedere dall’interno” le linee di sviluppo delle attività di ricerca ed analisi nell’ambito dell’education svolte dall’OCSE: le linee guida sulle quali si basano il sistema di indicatori (e la loro evoluzione nel tempo), i progetti in corso, i nuovi progetti (e le loro differenze rispetto ad altre indagini). Andreas Schleicher, capo della divisione Indicatori e analisi dell’Ocse e responsabile dell’indagine PISA, illustra, dal suo punto di vista, le risposte e le strategie che i sistemi educativi dovranno dare rispetto alle nuove sfide globali (ma anche locali). Schleicher mostra come sia in atto un passaggio dal mondo del sapere inteso come “stock di conoscenza” ad un mondo del sapere come flusso di conoscenze interconnesse ed in continuo movimento. Nel corso dell’intervista Schleicher ha inoltre evidenziano i punti di forza e di debolezza e le possibili vie di miglioramento dei sistemi e dei metodi di misurazione predisposti dall’OCSE. Nell’intervista è poi emersa la visione strategica dell’OCSE rispetto a cosa è una “buona” istruzione anche in relazione alle differenze tra i sistemi educativi nazionali.

"Comparare per apprendere.La sfida di pisa ai sistemi educativi nazionali. Intervista ad Andreas Schleicher"

GIANCOLA, ORAZIO;BENADUSI, Luciano;
2011

Abstract

La diffusione e l’affermazione delle comparazioni internazionali svolta ormai da anni dall’OCSE è ormai sotto gli occhi di tutti: ricercatori, policy makers, dirigenti scolastici, docenti, professionisti del mondo dell’ education, mass media e opinione pubblica. L’intervista che apre questo numero di Scuola Democratica è particolarmente interessante perché permette di “vedere dall’interno” le linee di sviluppo delle attività di ricerca ed analisi nell’ambito dell’education svolte dall’OCSE: le linee guida sulle quali si basano il sistema di indicatori (e la loro evoluzione nel tempo), i progetti in corso, i nuovi progetti (e le loro differenze rispetto ad altre indagini). Andreas Schleicher, capo della divisione Indicatori e analisi dell’Ocse e responsabile dell’indagine PISA, illustra, dal suo punto di vista, le risposte e le strategie che i sistemi educativi dovranno dare rispetto alle nuove sfide globali (ma anche locali). Schleicher mostra come sia in atto un passaggio dal mondo del sapere inteso come “stock di conoscenza” ad un mondo del sapere come flusso di conoscenze interconnesse ed in continuo movimento. Nel corso dell’intervista Schleicher ha inoltre evidenziano i punti di forza e di debolezza e le possibili vie di miglioramento dei sistemi e dei metodi di misurazione predisposti dall’OCSE. Nell’intervista è poi emersa la visione strategica dell’OCSE rispetto a cosa è una “buona” istruzione anche in relazione alle differenze tra i sistemi educativi nazionali.
The spread and success of international comparisons carried out by the OECD is, in recent years, a reality for everyone working in the field of education: researchers, policy makers, school administrators, teachers, professionals, mass media and public opinion. The interview that opens this issue of Scuola Democratica is particularly interesting because it allows "to see inside the lines" of development of research and analysis conducted by the OECD in the Education field: the guidelines which is based indicator system (and their evolution over time), the ongoing projects, the new projects (and their differences compared to other international surveys and researches). Andreas Schleicher, Head of the Indicators and Analysis Division of the OECD, and Director of the PISA survey, explains, from his point of view, the responses and strategies that education systems will have to give respect to new global (and local) challenges. Schleicher shows how it is implementing a transition from the world of knowledge understood as an immobile "stock of knowledge" to a world where the knowledge is an interconnected flow constantly moving. During the interview Schleicher also highlights the strengths, weaknesses and possible ways of improving systems and methods of measures proposed by the OECD. In the interview it has been found the strategic vision of OECD with respect to what is "good" education in relation to differences between national education systems.
File allegati a questo prodotto
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: https://hdl.handle.net/11573/532227
 Attenzione

Attenzione! I dati visualizzati non sono stati sottoposti a validazione da parte dell'ateneo

Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact