Su edizione e commento a Giacomo da Lentini. Enrico Fenzi intervista Roberto Antonelli