La scuola di russistica della “Sapienza”: le personalità, i libri, il magistero