"II sangue dei vinti" e il caso Vezzalini. Omissioni, distorsioni e uso pubblico della storia