Interpretare Firme (Nietzsche/Heidegger): due questioni