In the context of the industrial heritage in Latium we note, in some industrial settlements, the relevance of the dependence on the streams, as a main factor in the production cycle. Particularly in specific areas of Latium there is a number of complexes for pa¬per and artificial fibers production. These production districts could assume new roles if they were inter¬pretated as nodes of a network for the production of services or beni, especially for the constructive and typological aspects but also in the current relation with towns and the urban fabrics. A detailed analysis of the complex of these settle¬ments, in their relation with the natural environment and river landscape, and with the artificial envi¬ronment of the urban fabrics of Isola del Liri and Tivoli, permits the evidence of the potentialities of these resi¬dual areas in relation with both the built areas and the natural ones.

Nel panorama dell'edilizia industriale del Lazio spiccano alcuni insediamenti significativi per la dipendenza dall'acqua come elemento fondamentale nel ciclo produttivo. In particolare sono numerosi, in precisi contesti laziali, gli stabilimenti per la produzione sia della carta sia delle fibre tessili artificiali, cioè quegli insediamenti produttivi che, per gli aspetti tipologici e costruttivi ma soprattutto per il mutato rapporto con gli insediamenti urbani di riferimento, possono assumere nuove valenze se interpretati come nuovi nodi di una rete di produzione di beni o di servizi. Una lettura puntuale dell’insieme di tali stabilimenti in abbandono nel rapporto stabilito con l’ambito naturale delle “linee d’acqua” e con quello artificiale dei tessuti urbani di Isola del Liri e Tivoli, può permettere di evidenziare le potenzialità insite in quei “residui” sia in relazione alla componente dello spazio costruito che alla riqualificazione dell’ambiente naturale.

Dall'abbandono del patrimonio edilizio al suo riuso in un nuovo contesto di beni a rete: le linee d’acqua e le industrie della carta nel Lazio / Storelli, Franco; E., Leggieri; C., Testana; Curra', Edoardo; E., Loret; Medici, Franco; Paolini, Cesira; Pugnaletto, Marina. - In: IN BO. - ISSN 2036-1602. - ELETTRONICO. - 5:(2012), pp. 101-128. [10.6092/issn.2036-1602/3482]

Dall'abbandono del patrimonio edilizio al suo riuso in un nuovo contesto di beni a rete: le linee d’acqua e le industrie della carta nel Lazio

STORELLI, Franco;CURRA', Edoardo;MEDICI, Franco;PAOLINI, Cesira;PUGNALETTO, Marina
2012

Abstract

Nel panorama dell'edilizia industriale del Lazio spiccano alcuni insediamenti significativi per la dipendenza dall'acqua come elemento fondamentale nel ciclo produttivo. In particolare sono numerosi, in precisi contesti laziali, gli stabilimenti per la produzione sia della carta sia delle fibre tessili artificiali, cioè quegli insediamenti produttivi che, per gli aspetti tipologici e costruttivi ma soprattutto per il mutato rapporto con gli insediamenti urbani di riferimento, possono assumere nuove valenze se interpretati come nuovi nodi di una rete di produzione di beni o di servizi. Una lettura puntuale dell’insieme di tali stabilimenti in abbandono nel rapporto stabilito con l’ambito naturale delle “linee d’acqua” e con quello artificiale dei tessuti urbani di Isola del Liri e Tivoli, può permettere di evidenziare le potenzialità insite in quei “residui” sia in relazione alla componente dello spazio costruito che alla riqualificazione dell’ambiente naturale.
In the context of the industrial heritage in Latium we note, in some industrial settlements, the relevance of the dependence on the streams, as a main factor in the production cycle. Particularly in specific areas of Latium there is a number of complexes for pa¬per and artificial fibers production. These production districts could assume new roles if they were inter¬pretated as nodes of a network for the production of services or beni, especially for the constructive and typological aspects but also in the current relation with towns and the urban fabrics. A detailed analysis of the complex of these settle¬ments, in their relation with the natural environment and river landscape, and with the artificial envi¬ronment of the urban fabrics of Isola del Liri and Tivoli, permits the evidence of the potentialities of these resi¬dual areas in relation with both the built areas and the natural ones.
archeologia industriale, costruzione storica, sistema informativo territoriale, recupero edilizio, patrimonio architettonico, cartiere, industrial heritage, historical construction, geographic information system, architectural heritage, paper mills
01 Pubblicazione su rivista::01a Articolo in rivista
Dall'abbandono del patrimonio edilizio al suo riuso in un nuovo contesto di beni a rete: le linee d’acqua e le industrie della carta nel Lazio / Storelli, Franco; E., Leggieri; C., Testana; Curra', Edoardo; E., Loret; Medici, Franco; Paolini, Cesira; Pugnaletto, Marina. - In: IN BO. - ISSN 2036-1602. - ELETTRONICO. - 5:(2012), pp. 101-128. [10.6092/issn.2036-1602/3482]
File allegati a questo prodotto
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: https://hdl.handle.net/11573/508740
 Attenzione

Attenzione! I dati visualizzati non sono stati sottoposti a validazione da parte dell'ateneo

Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact