Una prima lettura rapida in sette punti della sentenza 1/2013