LA RIPARTIZIONE DELLA SPESA SOCIALE NELLE CIRCOSCRIZIONI DI ROMA