L’acne è una dermatosi infiammatoria, a patogenesi multifattoriale, che coinvolge aree cutanee ricche di unità pilo-sebacee. I differenti tassi di incidenza tra paesi industrializzati ed in via di sviluppo sottolineano l’influenza dei fattori ambientali, in associazione a quelli genetici, sull’insorgenza e sull’evoluzione della patologia acneica. Gli studi condotti prima del 2005 concludevano che nella patogenesi dell’acne sono principalmente coinvolti fattori genetici e fattori ormonali, lavori più recenti condotti dal 2005 ad oggi hanno evidenziato l’importanza della dieta e in particolare l’associazione tra specifici alimenti e l’acne. Si ritiene che la dieta possa influenzare lo sviluppo della patologia intervenendo su tre dei suoi principali meccanismi patogenetici: sull’ipercheratinizzazione dell’infrainfundibulo, attraverso l’aumento della proliferazione e della differenziazione dei cheratinociti follicolari; sull’infiammazione, alterando l’omeostasi delle citochine infiammatorie e infine sulla produzione di sebo agendo sull’assetto endocrino-metabolico e inducendo iperseborrea. In particolare esistono lavori che dimostrano in maniera statisticamente significativa l’associazione tra acne e dieta ad alto contenuto glicemico e tra acne e aumentato apporto di latte. Appare quindi estremamente utile approfondire la conoscenza dell’acne e dei fattori che condizionano l’insorgenza e l’andamento di tale patologia, tra cui l’alimentazione. La dieta mediterranea povera in acidi grassi saturi e ricca di olio di oliva, frutta, legumi e vegetali viene considerata un modello alimentare da seguire per la prevenzione di patologie come il cancro, le coronaropatie e la sindrome metabolica. Attualmente non esistono studi sul ruolo della dieta mediterranea in dermatosi infiammatorie, come l’acne; l’obiettivo del nostro studio, caso controllo, è stato quello di investigare gli effetti della dieta mediterranea sull’acne e di esaminare la possible associazione tra dismetabolismi e insorgenza della malattia.

Acne e dieta mediterranea / Skroza, Nevena; Tolino, Ersilia; LA TORRE, Giuseppe. - In: EUROPEAN JOURNAL OF ACNE AND RELATED DISEASES. - ISSN 2239-0634. - 1:(2010), pp. 46-47. ((Intervento presentato al convegno Acne day - V edizione tenutosi a Milano nel 22-23 ottobre 2010.

Acne e dieta mediterranea

SKROZA, Nevena;TOLINO, ERSILIA;LA TORRE, Giuseppe
2010

Abstract

L’acne è una dermatosi infiammatoria, a patogenesi multifattoriale, che coinvolge aree cutanee ricche di unità pilo-sebacee. I differenti tassi di incidenza tra paesi industrializzati ed in via di sviluppo sottolineano l’influenza dei fattori ambientali, in associazione a quelli genetici, sull’insorgenza e sull’evoluzione della patologia acneica. Gli studi condotti prima del 2005 concludevano che nella patogenesi dell’acne sono principalmente coinvolti fattori genetici e fattori ormonali, lavori più recenti condotti dal 2005 ad oggi hanno evidenziato l’importanza della dieta e in particolare l’associazione tra specifici alimenti e l’acne. Si ritiene che la dieta possa influenzare lo sviluppo della patologia intervenendo su tre dei suoi principali meccanismi patogenetici: sull’ipercheratinizzazione dell’infrainfundibulo, attraverso l’aumento della proliferazione e della differenziazione dei cheratinociti follicolari; sull’infiammazione, alterando l’omeostasi delle citochine infiammatorie e infine sulla produzione di sebo agendo sull’assetto endocrino-metabolico e inducendo iperseborrea. In particolare esistono lavori che dimostrano in maniera statisticamente significativa l’associazione tra acne e dieta ad alto contenuto glicemico e tra acne e aumentato apporto di latte. Appare quindi estremamente utile approfondire la conoscenza dell’acne e dei fattori che condizionano l’insorgenza e l’andamento di tale patologia, tra cui l’alimentazione. La dieta mediterranea povera in acidi grassi saturi e ricca di olio di oliva, frutta, legumi e vegetali viene considerata un modello alimentare da seguire per la prevenzione di patologie come il cancro, le coronaropatie e la sindrome metabolica. Attualmente non esistono studi sul ruolo della dieta mediterranea in dermatosi infiammatorie, come l’acne; l’obiettivo del nostro studio, caso controllo, è stato quello di investigare gli effetti della dieta mediterranea sull’acne e di esaminare la possible associazione tra dismetabolismi e insorgenza della malattia.
Acne day - V edizione
04 Pubblicazione in atti di convegno::04c Atto di convegno in rivista
Acne e dieta mediterranea / Skroza, Nevena; Tolino, Ersilia; LA TORRE, Giuseppe. - In: EUROPEAN JOURNAL OF ACNE AND RELATED DISEASES. - ISSN 2239-0634. - 1:(2010), pp. 46-47. ((Intervento presentato al convegno Acne day - V edizione tenutosi a Milano nel 22-23 ottobre 2010.
File allegati a questo prodotto
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: https://hdl.handle.net/11573/501796
 Attenzione

Attenzione! I dati visualizzati non sono stati sottoposti a validazione da parte dell'ateneo

Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact