L'articolo tratteggia la vicenda professionale e il percoro scientifico di Alfonso Maierù. Attingendo anche a fonti documentarie, si ricostruisce sinteticamente l'intrecciarsi e il reciproco fecondarsi - tra loro e con l'attività universitaria e accademica - dei diversi filoni di ricerca del grande storico del pensiero medievale: la logica e la linguistica nel medioevo, in particolare all'interno della letteratura teologica (teologia trinitaria); le istituzioni e i metodi d'insegnamento; Dante Alighieri; la storia degli studi di filosofia medievale nel 1900.

Alfonso Maierù (1939-2011) / Lenzi, M.; Valente, Luisa. - In: SCHEDE MEDIEVALI. - ISSN 0392-5404. - STAMPA. - 52:(2014), pp. 29-37.

Alfonso Maierù (1939-2011)

M. Lenzi;VALENTE, Luisa
2014

Abstract

L'articolo tratteggia la vicenda professionale e il percoro scientifico di Alfonso Maierù. Attingendo anche a fonti documentarie, si ricostruisce sinteticamente l'intrecciarsi e il reciproco fecondarsi - tra loro e con l'attività universitaria e accademica - dei diversi filoni di ricerca del grande storico del pensiero medievale: la logica e la linguistica nel medioevo, in particolare all'interno della letteratura teologica (teologia trinitaria); le istituzioni e i metodi d'insegnamento; Dante Alighieri; la storia degli studi di filosofia medievale nel 1900.
Alfonso Maierù
01 Pubblicazione su rivista::01a Articolo in rivista
Alfonso Maierù (1939-2011) / Lenzi, M.; Valente, Luisa. - In: SCHEDE MEDIEVALI. - ISSN 0392-5404. - STAMPA. - 52:(2014), pp. 29-37.
File allegati a questo prodotto
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: https://hdl.handle.net/11573/485586
 Attenzione

Attenzione! I dati visualizzati non sono stati sottoposti a validazione da parte dell'ateneo

Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact