Much discussed is the application to the contractual relationship of Public Administration of the good faith, which is considered absorbed in the public interest. This solution seems outdated and not in line with the Constitution, so that even the P.A. cannot consider themselves released from the duty to behave correctly. Notwithstanding the fluctuating opinions of civil and administrative courts that recognize the good faith (art. 1366 Civil Code) as a subsidiary rule, a recent decision of “Consiglio di Stato” regard this rule a «fundamental hermeneutical principle», and put it next to the article 1362 of the Civil Code.

Assai discussa è l’applicabilità ai rapporti contrattuali della P.A. della buona fede oggettiva, che si reputa assorbita nell’interesse pubblico. Soluzione, questa, che appare tuttavia superata e non in linea con il dettato costituzionale, sicché anche la P.A. non può reputarsi sottratta all’obbligo di agire correttamente. In questa prospettiva, una recente sentenza del Consiglio di Stato, nonostante le oscillazioni della giurisprudenza amministrativa e civile, che riconosce al più valore sussidiario alla buona fede interpretativa (art. 1366 c.c.), recupera tale regola come «canone ermeneutico fondamentale», da porre accanto all’art. 1362 c.c

L'attività contrattuale della P.A. tra buona fede e interesse pubblico

MASTROPIETRO, Barbara
2012

Abstract

Assai discussa è l’applicabilità ai rapporti contrattuali della P.A. della buona fede oggettiva, che si reputa assorbita nell’interesse pubblico. Soluzione, questa, che appare tuttavia superata e non in linea con il dettato costituzionale, sicché anche la P.A. non può reputarsi sottratta all’obbligo di agire correttamente. In questa prospettiva, una recente sentenza del Consiglio di Stato, nonostante le oscillazioni della giurisprudenza amministrativa e civile, che riconosce al più valore sussidiario alla buona fede interpretativa (art. 1366 c.c.), recupera tale regola come «canone ermeneutico fondamentale», da porre accanto all’art. 1362 c.c
Much discussed is the application to the contractual relationship of Public Administration of the good faith, which is considered absorbed in the public interest. This solution seems outdated and not in line with the Constitution, so that even the P.A. cannot consider themselves released from the duty to behave correctly. Notwithstanding the fluctuating opinions of civil and administrative courts that recognize the good faith (art. 1366 Civil Code) as a subsidiary rule, a recent decision of “Consiglio di Stato” regard this rule a «fundamental hermeneutical principle», and put it next to the article 1362 of the Civil Code.
File allegati a questo prodotto
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/11573/482947
 Attenzione

Attenzione! I dati visualizzati non sono stati sottoposti a validazione da parte dell'ateneo

Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact