Il ruolo di "capiscuola" di Felix Klein e L. Cremona alla luce della loro corrispondenza