Il discorso orale fra estetica e storia