Domande ineludibili: la trasversalità in psicoterapia