Amministrazione di sostegno e interdizione: interviene la corte di cassazione