La sfinteroplastica transduodenale: un intervento ancora attuale?