Per evitare l’emarginazione della legge italiana avvocati favorevoli al “diritto privato UE”