Verso una medicina della persona nella società multiculturale