La deoxycoformicina è un farmaco da salvare?