Vertigo, il soggetto dell’illusione. Micropercorsi tra cinema e filosofia