La comunicazione e i suoi limiti. Per un manifesto (anche) autocritico