Il convegno prende in esame gli aspetti strutturali e morfologici delle trasformazioni in atto nei paesaggi urbani contemporanei e mette a confronto approcci teorici, metodi di ricerca ed esiti progettuali, con particolare attenzione alle configurazioni insediative californiane e italiane, a grande come a piccola scala. Nell’immaginario della cultura urbanistica italiana le metropoli statunitensi hanno rappresentato, per antonomasia, un ambito di sperimentazione moderna oltre che una prefigurazione dell’immediato futuro. D’altro canto, la città europea, e più ancora quella italiana, ha costituito per il nordamerica un intenso e suggestivo riferimento di carattere storico. Dall’incrocio di queste traiettorie nasce l’idea di un confronto allargato per verificare l’attuale stato degli studi urbani. La scuola di Berkeley, ed in particolar modo il College of Environmental Design, costituisce un consolidato punto di convergenze per gli studiosi internazionali che operano nell’organizzazione del territorio, del paesaggio e del disegno urbano. Alcuni dei docenti più rappresentativi del Landscape Department presenteranno lo stato della produzione scientifica e dell’operatività progettuale condotta negli anni più recenti. Essi intrecceranno la loro discussione con ricercatori provenienti da vari atenei italiani, ma tutti partecipi, seppur in tempi diversi, di vivificanti esperienze di studio condotte a Berkeley.

BERKELEY.IT. FORME NELLA CITTA'/SPAZI NELLA METROPOLI

MATTOGNO, Claudia
2007

Abstract

Il convegno prende in esame gli aspetti strutturali e morfologici delle trasformazioni in atto nei paesaggi urbani contemporanei e mette a confronto approcci teorici, metodi di ricerca ed esiti progettuali, con particolare attenzione alle configurazioni insediative californiane e italiane, a grande come a piccola scala. Nell’immaginario della cultura urbanistica italiana le metropoli statunitensi hanno rappresentato, per antonomasia, un ambito di sperimentazione moderna oltre che una prefigurazione dell’immediato futuro. D’altro canto, la città europea, e più ancora quella italiana, ha costituito per il nordamerica un intenso e suggestivo riferimento di carattere storico. Dall’incrocio di queste traiettorie nasce l’idea di un confronto allargato per verificare l’attuale stato degli studi urbani. La scuola di Berkeley, ed in particolar modo il College of Environmental Design, costituisce un consolidato punto di convergenze per gli studiosi internazionali che operano nell’organizzazione del territorio, del paesaggio e del disegno urbano. Alcuni dei docenti più rappresentativi del Landscape Department presenteranno lo stato della produzione scientifica e dell’operatività progettuale condotta negli anni più recenti. Essi intrecceranno la loro discussione con ricercatori provenienti da vari atenei italiani, ma tutti partecipi, seppur in tempi diversi, di vivificanti esperienze di studio condotte a Berkeley.
File allegati a questo prodotto
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/11573/411158
 Attenzione

Attenzione! I dati visualizzati non sono stati sottoposti a validazione da parte dell'ateneo

Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact