Il capitale sociale tra rete e cultura