Identificazione di pazienti a rischio di fibrillazione atriale: possibile ruolo dei potenziali tardivi atriali.