Il "professor Makarenko" tra romanzo e film