S. Michele e il suo antagonista: quando la realtà si configura come drago