La materia organica alloctona è una primaria sorgente di energia nei laghi. I principali agenti della rigenerazione del carbonio e dei nutrienti contenuti nel detrito sono i microorganismi, in particolare funghi e batteri, che fungono da intermediari nei flussi di energia trasformando il detrito in biomassa disponibile per altri livelli trofici. La stima della biomassa microbica e le misure del tasso di respirazione forniscono indicazione sulla produzione di questi intermediari. Obbiettivo dello studio è la analisi della produzione microbica nel sedimento e la valutazione delle relazioni esistenti tra le varie classi di decompositori. Campioni di sedimento sono stati prelevati, sia in inverno che in estate, in siti rappresentativi di influenti variabili fisiche (acclivio, frattale di costa, fetch) e biologiche (vegetazione ripariale) posti lungo il perimetro lacustre. La biomassa microbica totale è stata valutata per stima indiretta tramite estrazione di ATP, quella batterica per conta diretta tramite microscopia ad epifluorescenza mentre quella fungina tramite stima della concentrazione di ergosterolo con HPLC. In ogni sito è stato valutato il tasso di consumo di ossigeno come misura della respirazione microbica ed inoltre è stata isolata la componente fungina di cui sono stati effettuati il riconoscimento tassonomico e la stima quantitativa. Emergono stimolanti risultati sui rapporti tra diversità microfungina e altri parametri strutturali della comunità microbica.

Analisi della componente microbica associata al detrito organico nei sedimenti del lago vulcanico di Bracciano (Italia centrale) / A., Marone; F., Andreoli; Calizza, Edoardo; Carlino, Pasquale; DI LASCIO, Antonella; N., Marri; M., Scarlatti; E., Valentini; Maggi, Oriana; Zoppini, Antonio; Costantini, Maria Letizia; Rossi, Loreto. - STAMPA. - 1:(2006), pp. 1-4. ((Intervento presentato al convegno XVI Congresso Nazionale della Società Italiana di Ecologia tenutosi a Viterbo, Italia nel 19-22 Settembre 2006.

Analisi della componente microbica associata al detrito organico nei sedimenti del lago vulcanico di Bracciano (Italia centrale).

CALIZZA, EDOARDO;CARLINO, PASQUALE;DI LASCIO, ANTONELLA;MAGGI, Oriana;ZOPPINI, Antonio;COSTANTINI, Maria Letizia;ROSSI, Loreto
2006

Abstract

La materia organica alloctona è una primaria sorgente di energia nei laghi. I principali agenti della rigenerazione del carbonio e dei nutrienti contenuti nel detrito sono i microorganismi, in particolare funghi e batteri, che fungono da intermediari nei flussi di energia trasformando il detrito in biomassa disponibile per altri livelli trofici. La stima della biomassa microbica e le misure del tasso di respirazione forniscono indicazione sulla produzione di questi intermediari. Obbiettivo dello studio è la analisi della produzione microbica nel sedimento e la valutazione delle relazioni esistenti tra le varie classi di decompositori. Campioni di sedimento sono stati prelevati, sia in inverno che in estate, in siti rappresentativi di influenti variabili fisiche (acclivio, frattale di costa, fetch) e biologiche (vegetazione ripariale) posti lungo il perimetro lacustre. La biomassa microbica totale è stata valutata per stima indiretta tramite estrazione di ATP, quella batterica per conta diretta tramite microscopia ad epifluorescenza mentre quella fungina tramite stima della concentrazione di ergosterolo con HPLC. In ogni sito è stato valutato il tasso di consumo di ossigeno come misura della respirazione microbica ed inoltre è stata isolata la componente fungina di cui sono stati effettuati il riconoscimento tassonomico e la stima quantitativa. Emergono stimolanti risultati sui rapporti tra diversità microfungina e altri parametri strutturali della comunità microbica.
XVI Congresso Nazionale della Società Italiana di Ecologia
detrito organico; lago di bracciano; componente microbica
04 Pubblicazione in atti di convegno::04b Atto di convegno in volume
Analisi della componente microbica associata al detrito organico nei sedimenti del lago vulcanico di Bracciano (Italia centrale) / A., Marone; F., Andreoli; Calizza, Edoardo; Carlino, Pasquale; DI LASCIO, Antonella; N., Marri; M., Scarlatti; E., Valentini; Maggi, Oriana; Zoppini, Antonio; Costantini, Maria Letizia; Rossi, Loreto. - STAMPA. - 1:(2006), pp. 1-4. ((Intervento presentato al convegno XVI Congresso Nazionale della Società Italiana di Ecologia tenutosi a Viterbo, Italia nel 19-22 Settembre 2006.
File allegati a questo prodotto
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: https://hdl.handle.net/11573/360148
 Attenzione

Attenzione! I dati visualizzati non sono stati sottoposti a validazione da parte dell'ateneo

Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact