Attività antivirale di un derivato del glutatione in un modello sperimentale di cheratite erpetica nel coniglio