Il presente permanente. Perché viviamo senza storia