L’uso degli emostatici e dei sigillanti nelle linfadenectomie estese