Alcune osservazioni sul fenomeno della localizzazione delle deformazioni in argille consistenti