Formazione, segmentazione e flessibilità: una proposta